Giorno

20 gg/21 notti

Miglia/Km Totali

4,336 Miglia (6,978 Chilometri)

Città Porte di Accesso

Denver (DEN)

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
  • Thousand Springs State Park, Idaho

  • Makoshika State Park, Montana

  • Little Missouri State Park, North Dakota

  • Palisades State Park, South Dakota

  • Hot Springs State Park, Wyoming

Panoramica dell’itinerario

Cittàd’arrivo – Denver (DEN)
GIORNO 1: Curt Gowdy State Park, Wyoming
GIORNO 2: Bear River State Park, Wyoming
GIORNO 3: Bear Lake State Park, Idaho
GIORNO 4: City of Rocks National Reserve | Castle Rock State Park, Idaho
GIORNO 5: Thousand Springs State Park | Bruneau Dunes State Park, Idaho
GIORNO 6: Harriman State Park, Idaho
GIORNO 7: Bannack State Park, Montana
GIORNO 8: Lewis & Clark Caverns State Park | Missouri Headwaters State Park | Madison Buffalo Jump State Park, Montana
GIORNO 9: Chief Plenty Coups State Park | Pictograph Cave State Park, Montana
GIORNO 10: Makoshika State Park, Montana
GIORNO 11: Little Missouri State Park, North Dakota
GIORNO 12: Fort Abraham Lincoln State Park, North Dakota
GIORNO 13: Lake Sakakawea State Park | Fort Stevenson State Park, North Dakota
GIORNO 14: Fort Ransom State Park, North Dakota
GIORNO 15: Palisades State Park, South Dakota
GIORNO 16: Lewis & Clark Recreation Area, South Dakota
GIORNO 17: Custer State Park, South Dakota
GIORNO 18: Custer State Park, South Dakota
GIORNO 19: Hot Springs State Park, Wyoming
GIORNO 20: Guernsey State Park and Quebec 01 Missile Alert Facility, Wyoming
Città di partenza – Denver (DEN)

PARCHI STATALI

Itinerario giorno per giorno

Curt Gowdy State Park, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:         Recentemente è stato definito dalla International Mountain Bicycling Association un “percorso epico”: le colline delle Laramie Mountains offrono uno scenario meraviglioso per ogni appassionato di attività outdoor. Il Curt Gowdy State Park che separa le cittadine di Cheyenne e Laramie è stato nominato così dal famoso telecronista sportivo  nativo  proprio del Wyoming. La zona presenta torri granitiche, un terreno roccioso e pendii boschivi. Due piccoli bacini d’acqua formano il cuore del parco. Il Granite Reservoir, il maggiore tra i due, è un luogo eccellente per gli sport  d’acqua ed offre pesca della trota iridea ed al salmone kokanee. Anche il Crystal Reservoir offre pesca della trota e del salmone kokanee. La pesca in barca (limite di 15 cavalli di potenza) è altrettanto ottima qui. Un terzo bacino, il North Crow, non é sviluppato e si sfrutta solo di giorno. Si può praticare paddle boarding e andare in kayak. Attorno ai bacini d’acqua ci sono invitanti colline per chi ama camminare, per gli appassionati di minerali e geologia e ancor più  opportunità per escursioni fino alle cascate di Hidden Falls.

Pernottamento:      Laramie o Cheyenne

Bear River State Park, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:         Con un centro informazioni turistiche, aree picnic ed una piccola mandria di bisonti e cervi (gestita per il pubblico in collaborazione con il Wyoming Game and Fish Department), il Bear River State Park è una bella sosta per chi viaggia sulla Interstate 80. Il parco include anche 5 km di sentieri per camminate e bici che collegano al Bear Project, un’arteria verde attivamente sostenuta dalla cittadina di Evanston. L’annuale Bear River Rendezvous celebra la tradizione dei cacciatori di pellicce della regione con il raduno di mountain men e mountain women,  ricreando il tipico ritrovo come nel lontano 1840. Il parco dispone di numerosi servizi, incluso parcheggio per bus, acqua potabile, griglie per il barbecue, parcheggio, toilette e tavoli. Sono benvenute le famiglie e ben accetti gli animali domestici; il parco è accessibile alle sedie a rotelle. Tutte le attività come camminate, corsa, bicicletta, picnic, pesca, kayak, escursionismo o relax si possono effettuare sia alla Bear River Greenway che al Bear River State Park.

Pernottamento:      Evanston

Bear Lake State Park, credit Idaho Tourism

Attività:         Bear Lake State Park è il luogo dell’omonimo lago Bear Lake, noto per le sue acque turchesi. Spesso chiamato “i Caraibi delle Rocciose”, il lago è lungo 32 km e si estende sul confine tra Idaho e Utah.Sul versante settentrionale ed orientale del lago, il Bear Lake State Park è il luogo perfetto per una giornata sull’acqua, in barca, per una nuotata o per lo sci nautico. Il noleggio di imbarcazioni da diporto è disponibile presso i numerosi outfitter della zona.

Pernottamento:      Lava Hot Springs o Soda Springs

City of Rocks National Reserve, credit Idaho Tourism

Attività:         City of Rocks National Reserve è un paradiso di oltre 5.800 ettari di pura natura selvaggia dell’Idaho, perfetto per scalate su roccia di classe mondiale ed avventura in zone più remote. Vedute di prati di salvia selvatica e boschetti di pioppi scandiscono le sculture di granito della riserva naturale, garantendo un’esplorazione continua e scenari ideali per camminate, pedalate, arrampicate, birdwatching e fotografia. Molteplici sentieri per escursionisti di ogni livello si intrecciano nella zona centrale delle formazioni rocciose, note come Inner City. La riserva ospita anche percorsi storici, repliche di carri pionieristici e testimonianze di pionieri che viaggiarono sul California Trail durante la Corsa all’Oro, la Gold Rush. Appena adiacente a City of Rocks,  si trova Castle Rocks State Park. Il paesaggio di rocce che risalgono a 2.5 milioni di anni fa, risulta perfetto per fantastiche camminate, mountain biking e passeggiate a cavallo. Esplorando le formazioni rocciose si possono intravvedere i graffiti rupestri dei Nativi d’America.

Pernottamento:      Castle Rocks State Park o Burley or Twin Falls

Thousand Springs State Park, credit Idaho Tourism

Attività:         Il vasto Thousand Springs State Park include molteplici aree naturali da esplorare, come Malad Gorge, Earl M. Hardy Box Canyon Springs Nature Preserve, Ritter Island, Blue Heart Springs e Niagara Springs. L’abbondanza idrica in tutto il parco – grazie a migliaia di litri d’acqua che scorrono sotto terra e precipitano dalle pareti vulcaniche – rende la camminata panoramica e ideale per gite in kayak,  paddleboard e pesca. Le dune al Bruneau Dunes State Park – che si ergono a 143 mt di altezza – sono uniche nell’emisfero occidentale, formando un bacino naturale al centro invece che ai lati. Tavole per scivolare sulla sabbia giù dalle dune sono disponibili a noleggio, oppure si può fare una camminata o andare a cavallo intorno al parco per scrutare il deserto dell’Idaho. Il parco è anche un punto eccellente per l’avvistamento dell’avifauna. Quando giunge la notte, si visita il Bruneau Dunes Observatory per ammirare le stelle e la luna. Il parco dispone anche della stagione più lunga nel sistema dei Parchi Statali dell’Idaho per campeggiare, consentendo la possibilità di fare campeggio praticamente tutto l’anno. 

Pernottamento:      Twin Falls

Harriman State Park, credit Idaho Tourism

Attività:         Harriman State Park è un ex ranch di allevamento del bestiame ed un rifugio privato convertito in riserva naturalistica. Oggi è parte di un’area protetta di circa 6.500 ettari nell’ecosistema del Greater Yellowstone. L’est dell’Idaho è noto per avere le migliori acque per pescare ed Harriman è ideale per un’autentica esperienza di pesca-a-mosca. Equipaggiatevi con una macchina fotografica se desiderate immortalare  alci, cervi, trote a cigni trombettiere. La zona offre anche numerose opportunità di birdwatching. Imboccate un sentiero a cavallo,  visitate lo storico Railroad Ranch oppure noleggiate una mountain bike per ammirare il tranquillo panorama e l’abbondante fauna del parco.

Pernottamento:      Harriman State Park, Ashton o Rexburg

Bannack State Park, credit Montana Office of Tourism

Attività:         Vi trovate nella prima capitale territoriale del Montana, Bannack, oggi un parco statale nel sud-ovest dello stato. Questo è il luogo della prima grande scoperta dell’oro nel Montana avvenuta il 28 Luglio 1862. Man mano che il valore dell’oro diminuiva, la vivace popolazione di Bannack andò lentamente perduta. Oltre 50 edifici fiancheggiano la Main Street; le loro strutture storiche di tronchi  raccontano la storia della nascita del Montana. Il visitor center, aperto da fine maggio agli inizi di settembre, organizza dei tour. Tra gli eventi i Bannack Days che si svolgono ogni anno durante il terzo weekend di luglio con mostre storiche, rievocazioni, attività ed  il Living History Weekend, il terzo weekend di settembre.

Pernottamento:      Dillon

Lewis and Clark Caverns State Park, Montana Office of Tourism

Attività:         Iniziate bene la giornata con un tour guidato nel primo parco statale del Montana, le Lewis and Clark Caverns. Intraprendete il tour classico della grotta per ammirare queste meraviglie sotterranee decorate con stalattiti, stalagmiti, colonne e spirali di roccia. La fermata successiva è al Missouri Headwaters State Park. Dentro i confini di questo scenografico parco e monumento storico nazionale,  i fiumi Jefferson, Madison e Gallatin confluiscono per formare 3.700 km del Missouri River. Un altro parco nella zona non molto conosciuto è il Madison Buffalo Jump State Park. Si trova al limite di una vasta vallata scavata dal Madison River; questa alta parete di pietra calcarea fu usata dai nativi per 2000 anni fino a tempi più recenti, circa 200 anni fa. I nativi spingevano grandi mandrie di bisonti fino a farli cadere da questa enorme rupe semicircolare, utilizzando poi gli animali per cibo, vestiti, ripari e provviste. Proseguite per Bozeman dove potrete godere di una fiorente comunità artistica e culturale nella storica e western Main Street e di attività che variano dai festival di strada ai farmers market, ai centri culturali, musei ed orchestre sinfoniche, teatri e gallerie d’arte. Le vicine montagne, fiumi e laghi offrono una vasta gamma di attività outdoor tutto l’anno. 

Pernottamento:      Bozeman

Chief Plenty Coups State Park, credit Montana Office of Tourism

Attività:         La strada che conduce verso Billings lungo lo Yellowstone River è molto piacevole da percorrere. Includete nel vostro itinerario la visita al Chief Plenty Coups State Park, che onora la coraggiosa guida e visione del capo della tribù Crow che aiutò a superare il divario tra le due culture. Si trova all’interno della Crow Indian Reservation nel Montana centro-meridionale, a 64 km a sud di Billings. Questo parco conserva la casa costruita con tronchi d’albero, la fonte sacra e la fattoria di Capo Plenty Coups. Pianificate almeno un’ora per fare il giro completo e per visitare il visitor center che commemora la vita di questo uomo notevole e dei suoi sforzi per guidare la sua gente nella fase di transizione dalle tende tipi e dai bisonti alla vita sedentaria nella riserva. Nel pomeriggio mettetevi in marcia verso il Pictograph Cave State Park e ammirate le origini delle abitazioni dei primi uomini che popolarono il Montana. Il sito di Pictograph Cave è diventato monumento storico nazionale nel 1964 ed oggi il visitatore può cogliere l’opportunità di esplorarne la sua storia e fare un tour del visitor center. I cacciatori preistorici che s’accamparono a Pictograph Cave lasciarono manufatti ed oltre 100 graffiti o dipinti su roccia. Il dipinto su roccia più antico risale a oltre 2000 anni fa. Il parco dispone anche di un sentiero di un circa 500 mt che conduce alle caverne, con segnaletica informativa lungo il percorso che illustra la flora e la vegetazione della zona ed i dipinti preistorici.

Pernottamento:      Billings

Makoshika State Park, credit Montana Office of Tourism

Attività:         Continuate il viaggio verso est lungo lo Yellowstone River per andare a visitare il parco statale più grande del Montana: Makoshika. Oltre alle formazioni delle Badlands ricoperte di pini e ginepro, il parco ospita reperti fossili di dinosauri, tirannosauri e triceratopi. Il  visitor center all’entrata del parco conserva un teschio di triceratopo ed altre mostre sulle Badlands. Il parco offre eventi speciali durante l’anno, incluso il “Montana Shakespeare in the Park”,  i campfire – programmi notturni attorno ad un falò – il venerdì sera e d’estate programmi per ragazzi; il famoso Buzzard Day festival che si svolge il secondo sabato di giugno con una divertente marcia, Indiani Nativi che suonano e cantano, cibo ed un torneo di disc golf ed altro ancora.

Pernottamento:      Glendive

Little Missouri State Park, credit North Dakota Tourism

Attività:         Il Little Missouri State Park è un’oasi di tranquillità del North Dakota occidentale. Questo parco dispone di oltre 72 km di sentieri che attraversano le pittoresche Badlands del North Dakota. Il visitatore può godere di viste spettacolari dei corsi d’acqua che scorrono attraverso l’aspro paesaggio delle Badlands. Questo tranquillo parco è il luogo perfetto per esplorare le zone più remote dello stato e provare la vera esperienza di cosa significhi veramente “staccare la spina”. Qui si trovano campeggi sia moderni che più essenziali.

Pernottamento:      Little Missouri State Park, Killdeer o Watford City

On-A-Slant Village, credit North Dakota Tourism

Attività:         La zona di Bismarck-Mandan accoglie i visitatori da quando Lewis e Clark risalirono il Missouri River nel 1804. La capitale del North Dakota, Bismarck, è un centro di cultura, storia e shopping. Non perdetevi attrazioni quali il Dakota Zoo, il North Dakota Heritage Center and State Museum e Fort Abraham Lincoln State Park. Dalla terrazza osservatorio al 18° piano dell’edificio del North Dakota State Capitol ci si può rendere conto di quanto Bismarck sia una destinazione da scoprire. Si fa un salto indietro nella storia dalle fortificazioni del Fort Abraham Lincoln verso le scogliere a sud-ovest e le barche che solcano le acque del Missouri River che separa Bismarck da Mandan. Fort Abraham Lincoln State Park è la sede della Custer House – replica della dimora del Generale George Armstrong Custer e di sua moglie e campo base della cavalleria – e dello On-a-Slant Mandan Indian Village con sei ricostruzioni di earthlodge – tipiche abitazioni native dalla forma circolare – dell’ultimo villaggio Mandan occupato dagli Indiani Nativi a fine 1700. Si scopre di più con gli interpreti in loco, oltre ai sentieri per camminate, un campeggio con bungalow ed una tenda tipi disponibile per il pernottamento. Il sistema di sentieri vietato ai veicolimotorizzati al Fort Abraham Lincoln State Park è lungo circa 10 km e consiste in una serie di circuiti e numerosi segmenti che si congiungono e sono aperti a biciclette ed escursioni a cavallo.

Pernottamento:      Fort Abraham Lincoln State Park o Bismarck/Mandan

Lake Sakakawea, credit North Dakota Tourism

Attività:         Il Lake Sakakawea è fantastico per pescare per pescare, andare in barca, campeggiare, fare escursioni e nuotare, approfittando tutto l’anno delle sue gigantesche dimensioni (i suoi 289 km di lunghezza vantano più km di costa sul Pacifico della California). Sulla costa meridionale di questo bacino d’acqua artificiale – terzo per grandezza negli Stati Uniti – si trova il Lake Sakakawea State Park che offre numerosi sentieri, perfetti per andare in bici o per camminare. Fort Stevenson State Park è annidato tra le scogliere settentrionali del Lake Sakakawea; c’è sempre qualcosa da fare con km di sentieri, una vasta selezione di punti di noleggio, splendidi panorami ed eventi tutto l’anno. Conosciuto come la  “Walleye Capital” del North Dakota (il wallewye è il parente nordamericano del lucioperca europeo), Fort Stevenson è il luogo prediletto per giornate grandiose al lago. Nelle vicinanze il Garrison Dam National Fish Hatchery and Aquarium produce un’ampia varietà di specie di pesci e facilita la riabilitazione di pesci a rischio ed in via d’estinzione. Il visitor center dell’allevamento dispone di un acquario di oltre 1000 litri contenente numerose specie di pesci del North Dakota. La fauna selvatica abbonda all’Audubon National Wildlife Refuge, vantando 246 volatili, 34 mammiferi, 5 rettili, 4 anfibi, 37 specie di pesci nei prati collinari e negli stagni adiacenti ai laghi Lake Audubone Lake Sakakawea.

Pernottamento:      Garrison, Fort Stevenson State Park, Lake Sakakawea State Park o Riverdale

Fort Ransom, credit North Dakota Tourism

Attività:         Dal nome di un forte militare del 1860, Fort Ransom State Park si trova nel bel mezzo della scenografica e boscosa Sheyenne River Valley. Il fiume offre abbondanti possibilità per andare in canoa, per pescare e fare birdwatching, mentre nel parco si trova un tratto breve del North Country National ScenicTrail. Durante l’estate le attività preferite sono andare a cavallo e campeggiare. Una fattoria all’interno del parco fa da scenario alla celebrazione annuale Sodbuster Day con dimostrazioni ed esposizioni sulla vita rurale. Ben 41 pannelli informativi sono disseminati in un tratto di strada di circa 100 km nella bella Sheyenne River Valley. Iniziando a nord di Valley City e dirigendosi a sud verso Kathryn, Fort Ransom e Lisbon,si scopre la storia, la cultura, la fauna selvatica, l’archeologia e la geologia della regione. E non dimenticate di comprare qualche souvenir in uno dei tanti negozietti  lungo il percorso! Il sistema dei sentieri per veicoli non motorizzati del Fort Ransom State Park copre oltre 32 km in una serie di tour ad anello, sentieri e segmenti di percorsi che si intersecano, per la maggior parte adatti a camminate, pedalate ed escursioni a cavallo.

Pernottamento:      Fort Ransom State Park o Valley City

Palisades State Park, credit South Dakota Tourism

Attività:         A 24 km a nord ovest di Sisseton nell’angolo nord orientale del South Dakota, Sica Hollow State Park è caratterizzato da aspra bellezza ed antichi misteri. Il parco, parte delle colline Prairie Coteau Hills, offre un’ampia varietà di attività disponibili tutto l’anno ed è l’origine di molteplici misteriose leggende di nativi. Camminate, campeggio e cavalcate sono un piacevole svago in questo parco panoramico. Palisades State Park è una delle zone più uniche del South Dakota. Split Rock Creek, ruscello che scorre nel parco, è contornato da formazioni di quarzite Sioux che variano da stratificazioni a molti metri sopra l’acqua fino a scogliere verticali di 15 mt. Palisades è apprezzato per i siti panoramici e le acque rigogliose, specialmente da campeggiatori, fotografi, escursionisti, arrampicatori e camminatori. Ideale anche per fare picnic.

Pernottamento:      Palisades State Park o Area di Sioux Falls

Lewis and Clark Lake, credit South Dakota Tourism

Attività:         Il National Music Museum è una delle più rinomate istituzioni del genere al mondo. Vanta una collezione di oltre 15.000 strumenti musicali che ne fanno quindi uno dei più grandi patrimoni  musicali. Il Lewis and Clark Lake di 40 km è l’epicentro delle attività nella Lewis and Clark Recreation Area. Il lago è uno dei quattro grandi bacini sul Missouri River nel  South Dakota, creato dalla diga Gavins Point Dam. Le attività outdoor in acqua sono numerose , benché ci siano opportunità per camminate, bicicletta, campeggio, disc golf, lancio dei ferri di cavallo e birdwatching.

Pernottamento:      Lewis and Clark Recreation Area o Yankton

Badlands National Park, credit South Dakota Tourism

Attività:         Godetevi il viaggio di  cinque ore da Yankton a Custer programmando delle soste interessanti. Il Mitchell Corn Palace viene decorato ogni anno con granturco, granaglie ed erba ed è un’attrattiva da non perdere sia di giorno che di sera. Dignity, la statua in acciaio alta 15 mt che ritrae una donna nativa con un mantello decorato con una stella, è un omaggio alle culture delle tribù Lakota e Dakota. Il Pioneer Auto Show & Prairie Town sulla Interstate 90 a Murdo espone oltre 300 auto d’epoca, furgoni e moto ed è una delle collezioni private più vaste aperta al pubblico. Il Badlands National Park è stato scenario di alcuni importanti film: “Cuore di Tuono,” “StarshipTroopers – Fanteria dello Spazio”e “Armageddon.”Fate il giro del Badlands Loop (Highway 240)  per alcune delle vedute più belle di questo parco nazionale che copre un’estensione di circa  98.000 ettari.

Pernottamento:      Custer State Park

Custer State Park Needles, credit South Dakota Tourism

Attività:         Ci sono alcuni luoghi veramente selvaggi ancora visibili ed il Custer State Park è uno di questi. Circa 1300 magnifici bisonti pascolano liberi nel parco di oltre 28.000 ettari, condividendolo con veloci antilocapre, timidi alci, capre di montagna ed una mandria di curiosi muli. I visitatori spesso si divertono a fare incontri ravvicinati con questi “abitanti” lungo la Wildlife Loop Road di 28 km che si snoda nel versante meridionale del parco. Si può anche effettuare un Buffalo Jeep Safari Tour attraverso il Custer State Park a bordo di una Jeep aperta, alla ricerca di antilocapre, cervi e del nobile bisonte. Formazioni di sottile granito soprannominate “needles” – gli aghi  – dominano il panorama ed i prati erbosi riempiono le valli della bella strada Needles Highway. Il Blue Bell Lodge è un lodge western, circondato da 29 moderni bungalow nascosti, forniti di cucina e molti con camino in pietra. E’ disponibile un general store, oltre alla possibilità di fare giri su carri da fieno e partecipare ai  pasti all’aperto preparati dal tipico chuck wagon, il carro western del vettovagliamento delle carovane dei pionieri. Passeggiate a cavallo e sentieri per camminate si diramano da questo lodge. Nella sala ristoro e lounge si prova l’esperienza di un pasto genuino tipico da ranch gustando i piatti classici: bisonte, manzo, pollo e pesce, ma anche qualche salsiccia di serpente. Il Sylvan Lake Lodge è il gioiello del Custer State Park; sorge in un bel luogo suggerito da Frank Lloyd Wright, su una collina con foresta di pini e abeti, in armonia con il paesaggio aspro. Si fanno camminate intorno al lago o si noleggia una canoa o un kayak per esplorarne le acque.

Pernottamento:      Custer State Park o la cittadina di Custer

Hot Springs State Park, credit Wyoming Office of Tourism

Activities:      Guernsey –  il cui nome deriva da un allevatore di bestiame della zona, Charles A. Guernsey, autore e legislatore del Wyoming – nasce nel 1902 e servì da importante punto di spedizione stradale e ferroviario. Si trova a pochi km ad ovest dello storico  Fort Laramie ed è il centro di formazione militare dove centinaia di truppe della Guardia Nazionale si radunano durante la stagione estiva per le consuete esercitazioni stagionali. Nelle vicinanze il Guernsey State Park, sede del bacino acquifero Guernsey Reservoir, è famoso per la sua attrattiva ed ideale per gite in barca. Il parco è conosciuto per la sua raffinata collezione di edifici storici del 1930 dei Civilian Conservation Corps e per le sue opportunità ricreative; offre campeggio, pesca, camminate, birdwatching e picnic. Il Quebec 01 Missile Alert Facility State Historic Site nei pressi di Cheyenne offre al visitatore l’opportunità di vedere un’ installazione militare che era “nascosta in piena vista” e che controllava una delle armi nucleari  più distruttive mai costruite negli Stati Uniti. Il luogo è significativo ed è l’unica “Peacekeeper Missile Alert Facility” accessibile ancora esistente al mondo. Immergetevi nella vita quotidiana degli operatori missilisti, del personale di bordo, della tecnologia missilistica, della Guerra Fredda e della disattivazione di questo sistema missilistico. Le famiglie possono fare un tour del museo ed ogni mezz’ora c’é una visita guidata che scende ad una profondità di 18 mt  per esplorare il centro di comando! Il tempo rimasto può essere sfruttato per esplorare ciò che offre  Cheyenne.

Pernottamento:      Cheyenne

Cheyenne State Capitol, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:         A Thermopolis sulle variopinte terrazze del Big Horn River scorre l’acqua che proviene dalle fonti termali calde. Oltre 30.000 litri d’acqua sgorgano ogni 24 ore ad una temperatura costante di 57° C. Il parco ha stabilimenti balneari gratuiti  ove l’acqua è mantenuta ad una temperatura di 40° C per bagni terapeutici. L’Hot Springs State Park ha circa 10 km di sentieri accessibili a tutti e percorsi per camminate, con servizi completi e bagni, un sentiero denominato “Volksmarch”, possibilità di praticare la pesca ed un paio di pontili per le barche. La mandria di bisonti dell’ Hot Springs State Park è la più grande del sistema dei Parchi Statali del Wyoming. Durante il tardo autunno e nei mesi invernali, i bisonti del parco vengono nutriti per essere mantenuti in buona salute. Il cibo viene dato di norma verso le 8.30, regalando ai visitatori  fuori stagione questa rara opportunità di osservare da vicino il “Re delle Praterie”. Il ponte pedonale sospeso sul Bighorn River è comunemente chiamato “The Swinging Bridge,” offrendo l’unico punto di osservazione dal quale vedere il Bighorn River e le terrazze termali. L’Hot Springs State Park è noto da tempo per le belle fioriture estive nei giardini. Non dimenticatevi la macchina fotografica per catturare le sgargianti macchie di colore visibili tutta l’estate.

Pernottamento:      Thermopolis