Giorno

20 gg/21 notti

Miglia/Km Totali

4,945 Miglia (7,958 Chilometri)

Città Porte di Accesso

Minneapolis-St. Paul (MSP)

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
  • Lewis and Clark Interpretive Center, North Dakota

  • Nevada City, Montana

  • Coeur d’Alene’s Old Mission State Park, Idaho

  • Cody Nite Rodeo, Wyoming

  • Laura Ingalls Homestead, South Dakota

Panoramica dell’itinerario

Città di arrivo – Minneapolis-St Paul (MSP)
GIORNO 1: Jamestown, North Dakota
GIORNO 2: Washburn, North Dakota
GIORNO 3: Bismarck-Mandan, North Dakota
GIORNO 4: Medora, North Dakota
GIORNO 5: Little Bighorn Battlefield | Billings, Montana
GIORNO 6: Virginia City & Nevada City, Montana
GIORNO 7: Butte | Grant-Kohrs Ranch National Historic Site | Missoula, Montana
GIORNO 8: Garnet Ghost Town | Philipsburg, Montana
GIORNO 9: Wallace, Idaho
GIORNO 10: Coeur d’Alene’s Old Mission State Park, Idaho
GIORNO 11: Salmon, Idaho
GIORNO 12: Oregon Trail | Montpelier, Idaho
GIORNO 13: Cheyenne, Wyoming
GIORNO 14: Fort Laramie | Casper, Wyoming
GIORNO 15: Cody, Wyoming
GIORNO 16: Buffalo, Wyoming
GIORNO 17: Custer State Park, South Dakota
GIORNO 18: Deadwood, South Dakota
GIORNO 19: Badlands | Pierre, South Dakota
GIORNO 20: DeSmet | Mitchell | Sioux Falls
Città di partenza – Minneapolis-St Paul (MSP)

IL PATRIMONIO WESTERN

Itinerario giorno per giorno

World’s Largest Buffalo at Jamestown, credit North Dakota Tourism.

Attività:        Jamestown per molto tempo è stata conosciuta per il bisonte ma c’è molto di più in questa città del North Dakota orientale oltre al Bisonte più Grande del Mondo, il bisonte bianco sacro e la mandria di bisonti del National Buffalo Museum.

Scoprite la storia pionieristica e militare al Fort Seward Military Post & Interpretive center. Visitate lo Stutsman County Memorial Museum per ammirare una collezione di memorabilia della regione.  Non dimenticate che il leggendario scrittore  western Louis L’Amour percorse queste strade e trasse ispirazione per i suoi romanzi. Un percorso pedonale conduce i visitatori ai luoghi frequentati dall’autore.

Nel 2016, Jamestown ha inaugurato il suo Talking Trail, un tour audio-guidato attraverso i siti e le attrazioni della città, dal National Buffalo Museum a Fort Seward.

Pernottamento:     Jamestown

Lewis and Clark Interpretive Center, credit North Dakota Tourism

Attività:        Washburn ha avuto un ruolo fondamentale per il turismo del North Dakota prima che il North Dakota diventasse un territorio. Ad iniziare da alcuni dei primi visitatori (Lewis e Clark), gli abitanti dell’era di Washburn (Sakakawea) hanno dato il benvenuto in maniera accogliente,  condividendo con i loro ospiti i panorami ed i suoni di questa comunità del Missouri River.

Durante il loro viaggio verso l’Oceano Pacifico, Lewis e Clark trascorsero l’inverno nel vicino Fort Mandan e potrete apprendere tutto sulla loro spedizione al  Lewis and Clark Interpretive Center e alla ricostruzione di Fort Mandan lungo il fiume.  Se preferite restare nei pressi del fiume, c’è accesso diretto per escursioni in barca, kayak e per pescare. Per gli amanti del golf, il Painted Woods Golf Course  recentemente è diventato un 18 buche e si sviluppa lungo il Painted Woods Creek.

La Sakakawea Scenic Byway inizia (o termina ) a Washburn; il suo percorso ad ovest della città  conduce i visitatori ai promontori sulle vaste anse che il fiume crea scorrendo da nord verso il Lake Sakakawea. Il McLean County Historical Museum narra la storia dell’area e anche del  Sioux Ferry, che è ancorato sul fiume. La Henry Lorentzen Western Art Gallery viene aperta su appuntamento e qui sono esposte opere dell’artista.

Il Cross Ranch State Park – oltre 2000 ettari di riserva naturale – si trova dall’altra parte del fiume rispetto alla città di Washburn. Qui si svolge l’uiannuale festival dedicato alla musica bluegrass e si trova un tranquillo campeggio  che dispone anche di sistemazioni in yurta.

Pernottamento:     Bismarck, Cross Ranch, oRiverdale

Missouri River, credit North Dakota Tourism

Attività:        L’area di Bismarck-Mandan accoglie visitatori fin da quando  Lewis e Clark risalirono il Missouri River nel  1804. In qualità di capitale del North Dakota nonché di polo culturale e storico, non vorrete perdere attrazioni come il Dakota Zoo, il North Dakota Heritage Center and State Museum, Fort Abraham Lincoln e il Lewis & Clark Riverboat.

Il North Dakota Heritage Center and State Museum  è il più grande museo dello stato, espone mostre temporanee e permanenti che illustrano la storia della vita nelle pianure del nord dalla preistoria al giorno d’oggi.

Un tempo avamposto della fanteria  fino a quando venne smantellato dopo la Guerra di Secessione, Fort Abraham Lincoln State Park ospita la Custer House – replica della dimora del Generale Custer e di sua moglie nella base della cavalleria  – e l’On-a-Slant Mandan Indian Village con le riproduzioni di 6 earthlodge – tipiche abitazioni native a forma circolare – del villaggio di Mandan occupato alla fine del 1700.

Gli eventi annuali a Bismarck-Mandan comprendono il  Mandan Rodeo Days e lo United Tribes International Powwow. Il Mandan Rodeo è leggendario, ha avuto inizio nel 1879 come evento celebrativo del 4 Luglio con una partita di baseball e delle gare di pony. Lo United Tribes International Powwow celebra la cultura nativa, ha un significato religioso ma è anche un momento per le persone di riunirsi, cantare, danzare, pregare, rinnovare le vecchie amicizie e farne di nuove.

Pernottamento:     Bismarck

Medora, credit North Dakota Tourism

Attività:        La piccola Medora è una cittadina dell’Old West dedita all’allevamento del bestiame dove si possono trovare  escursioni a cavallo,  moderni musei, l’avanguardistico Burning Hills Amphitheatre, il North Dakota Cowboy Hall of Fame ed è più comunemente nota per essere la porta di accesso alla South Unit del Theodore Roosevelt National Park.

Il Theodore Roosevelt National Park è uno dei luoghi più straordinari del North Dakota con mandrie di bisonti, maestosi cavalli selvaggi e paesaggi aspri che vi toglieranno il respiro. Nella South Unit del parco troverete  una Strada Scenografica asfaltata di oltre 55 km con piazzole di sosta e con spiegazioni relative alle caratteristiche storiche e naturali del parco; mentre all’entrata del parco potrete visitare il Maltese Cross Ranch Cabin, il capanno risalente alla fine del 1800 del presidente Theodore Roosevelt.

Potete dilettarvi con il gioco del golf nel campo 18 buche di Bully Pulpit Golf Course e poi dirigervi alla Tjaden Terrace per gustare la famosa pitchfork fondue (tipica cena western style dove gli chef “inforcano” letteralmente succulente bistecche di costate di manzo su forconi e le cuociono nello stile classico del west), circondati dalle pareti rocciose che si affacciano su Medora. Ed infine, preparatevi a trascorrere la serata al Medora Musical.

A sud-ovest di Medora si visita il luogo che celebra la vita di Antoine de Vallombrosa, il Marchese de Mores, che qui giunse nel 1883. Tra le sue attività  ci sono state: un impianto per il confezionamento di carne, una linea di diligenze, vagoni ferroviari refrigerati, allevamenti bovini ed ovini, possedimenti terrieri e la creazione di una nuova città a cui diede il nome di sua moglie, Medora. Oggi lo Chateau de Mores – 26 stanze in un edificio di due piani costruito nel 1883 come residenza estiva della famiglia del Marquese – è una casa-museo che contiene molti degli arredi originali e degli effetti personali della famiglia de Mores.

Pernottamento:     Medora

Little Bighorn Battlefield National Monument, credit Montana Office of Tourism

Attività:        Il percorso di oggi vi conduce ad un’ora da Billings alla Riserva dei Crow ed al sito di Little Bighorn Battlefield National Monument.  Il monument celebra il luogo della battaglia che si svolse il 25-26 giugno 1876 tra il Settimo Cavalleggeri degli Stati Uniti guidato da Lt. Col. George Armstrong Custer ed i  Sioux e Cheyenne sotto la guida politica e spirituale di Toro Seduto.

Il museo presenta esposizioni sulla storia della battaglia, su Custer, sulle armi, sull’archeologia, sulla vita degli Indiani delle Pianure ed un percorso da fare a piedi con segnaletiche informative. Un tour di circa 7 km collega due distinti campi di battaglia, il Custer Battlefield ed il Reno-Benteen Battlefield. Pragrammi dei ranger sono disponibili durante la stagione estiva ed i tour in bus del campo di battaglia sono operativi da fine maggio – Memorial Day – fino ad inizio settembre – Labor Day.

Si prosegue per Billings, la città più grande del Montana.  Billings sorge sulle rive dello Yellowstone River e vanta un vivace centro cittadino con numerosi ristoranti e micro-birrifici, tutti a breve distanza a piedi.

Pernottamento :    Billings

Nevada City, credit Montana Office of Tourism

Attività:        Iniziate la giornata proseguendo la vostra esplorazione di Billings. Dopo colazione, mettetevi in marcia verso ovest sulla Interstate-90 in direzione Livingston. Questa strada offre scenografiche vedute dello Yellowstone River e di varie catene montuose come le bellissime Crazy Mountains. Continuate verso la città di montagna di Bozeman, che offre famose attrazioni quali il Museum of the Rockies, noto per la sua collezione di T-Rex e concedetevi una passeggiata lungo la sua Main Street dal sapore western, con molti negozi interessanti e gallerie d’art.

La prossima tappa è costituita da Virginia City e Nevada City.  Virginia City è stata la Capitale Territoriale del Montana per 10 anni fino alla Corsa all’Oro. A poco meno di 2 km si trova Nevada City, cittadina western creata da una collezione di edifici provenienti da altre città. Entrambe le cittadine sono state ampiamente restaurate e preservate tanto da diventare simboli dell’autentico Old West. Edifici originali che risalgono ai tempi dei pionieri  sono pieni di oggetti e strumenti utilizzati quando gli accampamenti per la ricerca dell’oro erano numerosi nel West. Vecchie passerelle in legno, macchine musicali meccaniche, un’antica sala giochi, automobilistoriche e persino un edifico a due piano che fungeva da toilettenon fanno che enfatizzare l’atmosfera da Vecchio West. I visitatori di Virginia City possono cercare l’oro, fare un giro in carrozza, partecipare ad un ghost tour, a giri in treno o sui vecchi camion ed assistere ad un’opera a teatro.

Pernottamento:     Virginia City, Ennis o Butte

Grant-Kohrs Ranch National Historic Site, credit Montana Office of Tourism

Attività:        Concedetevi un po’ di tempo a Butte.  Questa mecca del rame un tempo era uno delle cittadine più floride del West. Esplorate lo storico downtown che vanta la Copper King Mansion, in passato residenza del magnate del rame William Andrews Clark.  Visitate la fedele ricostruzione di una città mineraria di fine del 1800 al World Museum of Mining e prendete parte ad un tour sotterraneo dell’ Orphan Girl Mine.

Percorrete in auto il breve tratto fino a Deer Lodge ed immergetevi nella storia del duro lavoro dei cowboy. Un tempo quartier generale dell’impero del bestiame in oltre 4 milioni di ettari, il Grant-Kohrs Ranch National Historic Sitepreserva questi simboli e celebra il ruolo del mandriano nella storia americana. Oggi la casa principale e il suo arredamento originale sono intatti come anche il capanno, il negozio del fabbro, le stalle dei cavalli e del bestiame ed altri edifici che risalgono al 1860. Il bestiame continua a pascolare tra i lussurreggianti prati del ranch, proprio come ha sempre fatto dal 1860.
Tour guidati della casa principale del ranch sono disponibili tutto l’anno. Altre attività condotte dai ranger sono i   programmi  per scoprire i “chuckwagon” ( i carri storicamente utilizzati nel Vecchi West per trasportare cibo e attrezzature da cucina ), narrazioni di storie dei cowboy, dimostrazioni del fabbro ed altre escursioni organizzate stagionalmente.

Continuate fino a raggiungere la bella cittadina sul fiume, Missoula. Arroccata tra le Montagne Rocciose settentrionali del Montana, circondata da sette riserve naturali alla confluenza di tre fiumi, Missoula è un sogno per tutti gli appassionati di outdoor. Oltre alle innumerevoli opportunità di ricreazione outdoor, Missoula vanta celebri attrazioni quali lo Smokejumper Visitor Center, il Montana Natural History Center, Fort Missoula ed un vivace downtown.

Pernottamento:     Missoula

Garnet Ghost Town, credit Montana Office of Tourism

Attività:        Dopo una ricca colazione a Missoula, dirigetevi a Garnet.  Garnet è una storica ghost town mineraria sulle montagne a meno di un’ora da Missoula. Si trova ad un’altitudine di circa oltre 1800 metri alla testa del First Chance Creek. Deve il suo nome alla roccia marrone-rossastra usata come abrasivo e ad una pietra semi-preziosa che si trova in questa zona. La fondazione della cittadina risale al 1895 e qui oltre 30 edifici sono stata conservati, molti dei quali si possono visitare. I visitatori troveranno un Visitor Center, descrizioni informative e percorsi da fare in autonomia oltre a libri, souvenir ed altri memorabilia.

Prendete la Pintler Scenic Highway (Highway 1) per visitare Philipsburg dove un tempo  si estraeva l’argento. E’ una delle cittadine più belle del Montana, sapientemente restaurata dal suo passato minerario negli anni ‘90 del 1800. Qui potrete cercare zaffiri, gustare una birra locale ed un barbeque oppure concedervi un milkshake alla vecchia soda fountain. 

Pernottamento:     Missoula

Route of the Hiawatha Trail, credit Idaho Tourism

Attività:        Fondata nel 1884 dopo la scoperta di filoni d’argento, Wallace e l’area circostante sono  il distretto minerario d’argento più ricco del mondo, tanto da essersi guadagnato il soprannome di  “Silver Capital of the World.” L’area è un mix di storia mineraria del West con tecniche moderne poiché qui si continua a estrarre  argento ed altri metalli.

Cittadina con una ricca storia, forte personalità e grande fascino,  c’è molto da fare durante una sosta a Wallace. Nel 2004, la città si è autoproclamata Center of the Universe. Tutto il centro di Wallace è anche inserito nel National Register of Historic Places, vantando una serie di caratteristici ed eccentrici edifici, che invitano a fare una bella passeggiata per esplorare questa destinazione unica.

Raggiungete poi la città fantasma a Burke Canyon, appena a nord di Wallace nella Silver Valley Historical Area. Questo luogo storico è ricco di resti risalenti all’epoca d’oro dell’estrazione del’argento. Fate un’escursione lungo la Route of the Hiawatha, un percorso da Hall of Fame celebrato anche dal Rail-to-Trail Conservancy che si snoda su oltre 20 km di ponti a cavalletto e gallerie, seguendo quelli che un tempo erano i binari della ferrovia Northern Pacific. L’intero percorso è in discesa e quindi adatto a tutte le età. E’ molto semplice organizzare questa escursione con postazioni per il noleggio bici disponibili alla Lookout Pass Ski Area ed un comodo transfer con navetta che vi riporta indietro sulla cima.

Pernottamento:     Wallace

Cataldo Mission, credit Idaho Tourism

Attività:        Per il vostro secondo giorno a Wallace, prendete parte al Sierra Silver Mine Tour per ascoltare storie da un vecchio minatore e per vedere come viene estratto l’argento. Scoprite la storia delle case di tolleranza in città all’Oasis Bordello Museum e gustate una pinta di birra locale alla Wallace Brewing. Calatevi nei panni di un minatore e provate a cercare dell’oro al Crystal Gold Mine nei pressi di Kellogg.

Continuate il vostro tour storico dirigendovi a ovest sulla I-90 a meno di 40 km dal Coeur d’Alene’s Old Mission State Park a Cataldo. Il parco illustra la ricca storia dei missionari gesuiti che si insediarono nell’area ed interagirono con la tribù locale dei Coeur d’Alene.

Sede del più antico edificio dell’Idaho, la Mission of the Sacred Heart è stata preservata fin dalla sua costruzione tra il 1850 ed il 1853 utilizzando solo fango, perni e paglia. Visitate la chiesa della Sacred Heart Mission e la Parish House, scoprite come i missionari ed i nativi vivevano ed entrate nel visitor center per ammirare la mostra Sacred Encounters, che illustra la storia di queste terre e delle sue genti.

Raggiungete Coeur d’Alene entro la fine della giornata.Se il vostro viaggio si svolge alla fine di agosto, allora non dovete mancare il Gem State Stampede PRCA Rodeo per scoprire le varie discipline tipiche del rodeo: dalla cavalcata con i tori “bull riding”  allo “steer wrestling” con i cavalli e molte altre.

Pernottamento:     Coeur d’Alene

Salmon, credit Idaho Tourism

Attività:        Scoprite e onorate la storia di Sacajawea, la celeberrima donna Agaidika Lemhi Shoshone che guidò la spedizione di  Lewis & Clark. Il Sacajawea Interpretive, Cultural & Educational Center a Salmon è dedicato alla sua memoria ed offre informazioni sulla spedizione di Lewis & Clark e sugli Agaidika Shoshone-Bannock. Il lussureggiante parco con un’estensione di quasi 30 ettari vanta un centro interpretativo, manufatti autentici, scenografici percorsi e programmi estivi.

Prendete la Salmon River Scenic Byway fino a raggiungere il Land of the Yankee Fork State Park per scoprire la storia mineraria e di frontiera dell’ Idaho. Il centro interpretativo vicino a Challis è una grande risorsa per apprendere la storia mineraria della zona grazie a esposizioni museali dove potrete mettere alla prova la vostra abilità come cercatori d’oro. Siti storici e città fantasma in tutto il parco vi narreranno la storia dei primi abitanti di queste terre e dei cercatori d’oro.

Pernottamento:     Fort Hall o Pocatello

The National Oregon/California Trail Center, credit Idaho Tourism

Attività:        Continuate il vostro viaggio a sud-est lungo l’Oregon Trail-Bear Lake Scenic Byway fino all’Oregon National Historic Trail. Il monumento nazionale ed il sito storico a Montpelier illustrano la migrazione verso ovest dei pionieri americani. Chilometri di solchi sono ancora visibili oggi e ci consentono di immaginare  il corteo di carri in marcia. Potete percorrere il trail a piedi, in bicicletta oppure a cavallo.

Pernottamento:     Montpelier o Lava Hot Springs

Cheyenne Frontier Days Old West Museum, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:        Dal rodeo outdoor più grande del mondo e celebrazione del mondo western a mountain biking di classe mondiale, arrampicate o campeggio, una visita alla capitale del Wyoming offre grandi opportunità. Tra gli eventi annuali che si svolgono a Cheyenne ci sono lo Cheyenne Days, i Depot Days, Kids Cowboy Festival, Wyoming Brewers Festival, Celtic Festival, Farmers Market, Oktoberfest, Happy Jack Music Festival, Cheyenne Wine Festival, Cowboy Symposium, Greek Festival e la  Christmas Parade.

Scoprite la cultura del Wyoming al Wyoming State Museum;  fondato nel  1895, questo è l’unico museo dedicato a tutta la storia del Wyoming. Mostre permanenti comprendono manufatti che narrano la storia del Wyoming, illustrano la fauna locale, l’estrazione del carbone, i dinosauri, i Nativi del Wyoming, i pionieri e lo USS Wyoming.

Dallo storico deposito ferroviario,  pietra miliare del plaza downtown, fino alla locomotiva a vapore  Big Boy Steam Engine in mostra all’Holiday Park, la Cheyenne di oggi è tuttora una vivace comunità ferroviaria. Per il divertimento di tutto la famiglia, salite a bordo dello Cheyenne Steamers Miniature Train Ride oppure visitate il Terry Bison Ranch a bordo di un trenino

Ubicato nel Lions Park, lo Cheyenne Botanic Gardens è un’oasi delle alte pianure. Numerosi volontari si occupano della manutenzione degli oltre 3 ettari di questi speciali giardini e anche delle piante ed aiuole del sistema dei parchi di Cheyenne e dell’area cittadina. Questa serra sub-tropicale è riscaldata con pannelli solari al 100% e per il 50% è alimentata con energia solare; è aperta quasi tutti i giorni.

Pernottamento:     Cheyenne

Fort Laramie National Historical Site, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:        A Casper troverete tutti i tipici paesaggi western, ricreazione eccezionale e le piacevoli attrazioni di una tipica cittadina di montagna senza dovervi preoccupare del traffico. Esplorate in mountain bike gli innumerevoli percorsi della Casper Mountain oppure navigate lungo il North Platte River e  trascorrete qualche ora a praticare fly-fishing (pesca a mosca) cercando di pescare una trota blue ribbonnel cuore del downtown cittadino.

Visitate l’Ayres Natural Bridge, uno degli unici tre ponti naturali al mondo oppure unitevi ad una spedizione del Tate Geological Museum condotte da esperti paleontologi alla ricerca di dinosauri.

Come punto principale di convergenza tra l’Oregon, il Mormon, il California ed il Pony Express trail, il passato  prende vita al National Historic Trails Interpretive Center che illustra la storia e l’espansione verso Ovest. A seguire, visitate una postazione militare ricostruita del 1865 situata all’ incrocio dei trail Oregon, Mormon Pioneer, California, Pony Express e della linea del telegrafo transcontinentale; The Fort Caspar Museum & Historic Site.

Non dimenticate di fare una sosta in centro alla David Street Station, un luogo di ritrovo dove si tengono anche molteplici eventi ed attività come concerti, festival, proiezioni di film, esposizioni artistiche, eventi sportivi ed altro ancora. Eventi stagionali a Casper comprendono il College National Finals Rodeo a giugno,  il Central Wyoming Fair and Rodeo a luglio ed il festival musical Beartrap Summer Festival ad agosto.

Pernottamento:     Casper

Cody Nite Rodeo, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:        A circa  80 km dall’entrata est del Parco Nazionale di Yellowstone e a 130 km da quella nord orientale, Cody è stata fondata nel 1896 dal celeberrimo Colonel William F. “Buffalo Bill” Cody, che all’età di 41 anni era uno degli uomini più famosi al mondo. Godetevi le attrazioni Western che comprendono musei di classe mondiale, rodei serali, sparatorie di pistoleri e musica da cowboy.

Il Buffalo Bill Center of the West ospita cinque musei straordinari ed una biblioteca in una unica location, e tutto dedicato al West americano; la sua storia, la sua arte, il patrimonio culturale dei nativi d’America, la scienza naturale della regione di Yellowstone,  lo sviluppo e l’importanza delle armi da fuoco nel West.

Le avventure outdoor comprendono arrampicate su roccia, mountain bike, escursionismo, kayak, fly-fishing, uscite a cavallo e rafting. Tre strade panoramiche offrono l’opportunità di avvistare la fauna locale e di ammirare alcuni dei più bei paesaggi al mondo. Il downtown di Cody annovera ristoranti, gallerie d’arte, negozi unici e storici hotel.

Imperdibile una visita del Red Canyon Wild Mustang Tours e l’opportunità di ammirare aquile, antilocapre, cani della prateria e coyote! E’ un autentico safari americano dove ogni tour è diverso dall’altro.

Dal 1938, il Cody Nite Rodeo è un appuntamento annuale imperdibile per vivere in prima persona un’autentica esperienza western con tutta la famiglia, tutte le sere da giugno ad agosto. I visitatori possono anche godersi una spettacolo del Dan Miller’s Cowboy Music Revue che si svolge all’interno del Buffalo Bill’s Music Hall.

Pernottamento:     Cody

Bighorn Mountains, credit Wyoming Office of Tourism

Attività:        La storica cittadina di Buffalo è incastonata tra le dolci pianure dell’Old West e le cime torreggianti delle Bighorn Mountains. Apprezzerete molto Buffalo e dintorni per i bellisimi panorami, per i selvaggi spazi aperti, per la ricreazione outdoor e anche per l’aspetto storico grazie alla presenza di musei.

Le Bighorn Mountains offrono la possibilità di praticare svariate attività outdoor tutto l’anno e accertatevi di includere nel vostro programma di viaggio la Cloud Peak Scenic Byway prima di andare a pescare, a fare hiking e campeggio. In estate troverete una piscina pubblica nel parco cittadino ed un ottimo campo da golf nel cuore della città.

Allo straordinario Johnson County Jim Gatchell Memorial Museum troverete oltre 15.000 manufatti del Vecchio West oppure a breve distanza in auto da Buffalo visitate lo storico sito di Fort Phil Kearney.

Potrete godere di ospitalità western in ristoranti di vario genere (per tutta la famiglia oppure più ricercati) oltre a gallerie d’arte, numerosi hotel, motel, campeggi, guest ranch e lodge di montagna.

Pernottamento:     Buffalo

Custer State Park, credit South Dakota Tourism

Attività:        Fondato nel 1988 da Dayton O. Hyde, il Black Hills Wild Horse Sanctuary è una delle più grandi aree naturali protette private d’America. Ubicato dei pressi di Hot Springs, nel South Dakota sud occidentale, è di proprietà e gestito dall’ Institute of Range and the American Mustang e ha lo scopo far vivere liberamente dei cavalli selvaggi. Potrete ammirare centinaia di mustang selvaggi correre liberi in oltre 4000 ettari di sterminate praterie. Il Sanctuary è aperto tutto l’anno e offre vari tipi di tour.

Tra i luoghi veramente selvaggi rimasti in America, c’è sicuramente il Custer State Park. Quasi 1300 bisonti pascolano liberi nei quasi 30.000 ettari del parco, che condividono con antilocapre, cervi, capre di montagne ed un gruppo di curiosi muli. I visitatori spesso hanno incontri ravvicinati con questi residenti del parco lungo i quasi 30 km della Wildlife Loop Road che si snoda nella partesud orientale del parco. Slanciate formazioni di granito, soprannominate needles – aghi – dominano il panorama e prati verdeggianti caratterizzano le vallate. Tra questa natura incontaminata, potrete darvi all’esplorazione grazie a percorsi a piedi, strade panoramiche, mountain bike, paddleboat, gite con carri e safari tour. I cinque lodge all’interno del parco forniscono splendide sistemazioni per trascorrere la notte.

Le Black Hillsdispongono di numerose organizzazioni che propongono escursioni a cavallo. Potrete scegliere escursioni che durano mezz’ora, un’ora, due ore, mezza giornata oppure una giornataintera.

Pernottamento:     Custer o Custer State Park

Deadwood, credit South Dakota Tourism

Attività:        Una volta terminato,  il Crazy Horse Memorial – il memoriale dedicato al capo Lakota Cavallo Pazzo e a tutti i Nativi d’America  – sarà la più grande montagna scolpita al mondo. Oltre alla scultura stessa, Crazy Horse Memorial fornisce ai suoi visitatori programmi culturali ed educativi sulle popolazioni native attraverso l’Indian Museum of North America ed il Native American Educational and Cultural Center.

Noto come il “Tempio delle Democrazia d’America”, il Mount Rushmore National Memorial vanta i volti alti oltre 18 metri di quattro grandi presidenti americani che rappresentano la nascita, la crescita, lo sviluppo e la conservazione della nazione.

Divertitevi poi ad assistere alla rievocazione di una sparatoria tra pistoleri per le strade di Deadwood, a fare un giro in carrozza e ad assister al Trial of Jack McCall, opera teatrale che narra il processo al famoso personaggio del vecchio west  Jack McCall che assassinò Wild Bill Hickok .

Sede di una straordinaria collezione di manufatti nativi e del Vecchio West,  il Days of ‘76 Museum vanta oltre 50 tra carri, carrozze e diligenze e l’autentico “Deadwood Stage.” Espone poi molti oggetti del periodo della fondazione di Deadwood nonché della storia del rodeo in questa regione.

Fate un tour sotterraneo di un’autentica miniera d’oro al Broken Boot Gold Mine dove i minatori un tempo cercavano e filoni d’oro al lume di candela e con polvere da sparo. I visitatori possono anche cercare del vero oro!

Camminate sul pavimento cosparso di segatura del Saloon #10, un autentico “museo vivente”, un locale che svolge attività sia di bar che di casino e sedetevi per la messa in scena dell’assassinio di Wild Bill che si tieni in diversi orari nel corso della giornata. Vedete quella sedia sopra la porta principale? E’ proprio quella sulla sedeva Wild Bill quando gli spararono.

Pernottamento:     Deadwood

Badlands National Park, credit South Dakota Tourism

Attività:        Visitate i 10.000 ettari del Badlands National Park, uno straordinario paesaggio caratterizzato da un labirinto di rilievi rocciosi, canyon, pinnacoli e spirali. Percorrete la Badlands Loop Scenic Byway e fate una sosta al Ben Reifel Visitor Center.

Il Casey Tibbs South Dakota Rodeo Centerrende omaggio alla stella del rodeo acclamato in tutto il mondo. La maggior parte dei suoi memorabilia è in mostra al centro che si trova sulla sommità di una collina a  Fort Pierre, con una delle migliori vedute sulla città.

Scoprite il ricco patrimonio culturale e la complessa storia del South Dakota al Cultural Heritage Center di Pierre. Pluri-premiate mostre catturano lo spirito dello stato del Mount Rushmore e coinvolgenti attività offrono nuove esperienze e opportunità di apprendimento.

Pernottamento:            Area di Pierre

Laura Ingalls Homestead, credit South Dakota Tourism

Attività:        Durante l’esplorazione dell’area di DeSmet dove si trova la casa della famiglia di Laura Ingalls Wilder, è possibile sperimentare la vita dei pionieri grazie a varie attività alla Ingalls Homestead come per esempio fare un giro su un carro oppure creare una bambola di granoturco.

Il Mitchell Corn Palace a Mitchell è un’icona americana che ogni anno viene ri-decorata con chicchi di mais, cereali ed erba. Il Corn Palace è un must da visitare sia di giorno che di notte.

Come omonimo della più grande città del South Dakota, Falls Park a Sioux Falls è un luogo rinomato sia pergli abitanti locali che per i visitatori. Oltre alle cascate, i visitatori possono ammirare alcuni dei primi edifici costruiti nella città, ammirare un bellissimo panorama da una torre di osservazione e gustare un pranzo all’ Overlook Café che si trova nel vecchio edificio della Light and Power company building.

Pernottamento:     Sioux Falls